"L’Ayurveda è "la disciplina grazie alla quale è possibile distinguere modi di vita sani e felici da quelli malsani e infelici”.

Charaka Samhita

COME CURARE GLI SQUILIBRI DEI DOSHA

I metodi diagnostici Ayurvedici

Il primo ed il più importante mezzo diagnostico, in Ayurveda, è l'esame del polso radiale (nadi vigyan), il destro per gli uomini ed il sinistro per le donne. Il medico appoggia le sue 3 dita, indice, medio ed anulare, in corrispondenza rispettivamente del punto vata, pitta e kapha, ed attraverso varie tecniche di tocco, è in grado di sentire, squilibri nei dosha, negli organi e negli apparati e nei tessuti.

In base a queste rilevazioni, ad altre osservazioni, come l'esame della lingua e degli occhi, all'ascolto di quello che la persona gli racconta di se stesso e dei suoi eventuali disagi, il medico elabora la sua diagnosi che prende in considerazione l'essere umano nella sua totalità, come corpo, psiche, anima, energia ed individua in tal senso, quanto segue:
1) disequilibrio negli elementi e quindi nei dosha
2) gravità del disequilibrio
3) presenza di tossine
4) problematiche in atto, pregresse o solo latenti, quindi non ancora manifeste

 

Metodi di prevenzione e cura degli sqilibri dei dosha

In ayurveda, la prima causa di malattia è l'ignoranza, cioè l'errore dell'intelletto che non ci permette di comprendere cosa ci fa bene o, al contrario ci danneggia.
In presenza di squilibri più o meno gravi, latenti o manifesti, il primo passo è rendere consapevole e partecipe l'individuo del suo percorso di salute attraverso la modificazione delle abitudini di vita quotidiana e dell'alimentazione; nessun rimedio, infatti, è in grado di curare un disequilibrio, che continua ad essere mantenuto da abitudini o assunzione di cibi non corrette.
Il passaggio successivo si occupa della pulizia dalle tossine, attraverso l'assunzione di rimedi, erbe, spezie e tecniche che favoriscano questo processo e che preparino il terreno per l'azione dei rimedi riequilibranti, in modo che possano portare efficacemente alla risoluzione del problema; infine si passa alla somministrazione dei Rasayana,  i ringiovanenti, tutti quei preparati che portano nutrimento ai vari tessuti.

 

I rimedi Ayurvedici della Maharishi Ayurveda 

Dall'antica conoscenza dell'Ayurveda, deriva il sistema Maharishi Ayurveda, che coniuga i valori più puri ed originali della conoscenza antica, con la moderna visione scientifica, del corpo e dei suoi processi.

La Maharishi Ayurveda, con le sue strategie olistiche ed integrate, aiuta a preservare e a ristabilire quella condizione di equilibrio sia fisico che mentale, associata allo stato di benessere e di salute, verso l'deale di “Salute perfetta”, come equilibrio delle diverse forze, dei principi metabolici, coinvolgendo anche mente e coscienza.

 

Tra gli approcci della Maharishi Ayurveda sono inclusi:

–       un programma nutrizionale specifico per ogni tipo di costituzione

–       specifiche tecniche per ridurre lo stress e consigli per uno stile di vita sano, equilibrato e naturale

–       oli aromatici

–       routine giornaliera a stagionale adatta a pacificare il dosha squilibrato

–       codici di comportamento

–       esercizi respiratori e fisici

–       utilizzo di rasayana

–       musicoterapia

–       uso di integratori a base di erbe o minerali

GLI INTEGRATORI AYURVEDICI

 

È grazie alla tradizione delle famiglie dei Vaidya, che hanno preservato e tramandato fedelmente le formulazioni dei preparati ayurvedici, che la Maharishi Ayurveda è oggi in grado di confezionare e offrire preparati seguendo le meticolose e raffinatissime metodologie tradizionali mantenendo, quindi, la purezza e l’originalità.

Per questa ragione la Maharishi Ayurveda  è stata la prima azienda al mondo a poter vantare il prestigioso riconoscimento dell’Ayush, il Dipartimento Governativo Indiano che si occupa dell’Ayurveda.

Ogni formulazione ayurvedica è una precisa orchestrazione di piante, predefinita al fine di ottenere un’azione sinergica in accordo con le rigorose procedure previste dalle formule contenute negli antichi testi Vedici. Una semplice miscelazione di ingredienti vegetali non garantisce un risultato ottimale. Per semplificare, si immagini quanto sia diverso dire “farina, acqua, sale e lievito” e dire “pane”.

Le singole piante sono combinate rispettando precisi rapporti e forme farmaceutiche in modo che il beneficio totale sia maggiore di quello che si otterrebbe assumendo separatamente i singoli componenti.

Queste sinergie e le meticolose metodiche tradizionalI di preparazione sono alla base dei preparati Maharishi Ayurveda, integratori alimentari unici al mondo per la loro peculiarità e qualità

 

Meticolosamente preparati secondo i testi tradizionali e con attrezzature e tecnologie avanzate, gli  integratori della Maharishi Ayurveda offrono al consumatore la massima sicurezza igienico-sanitaria ed una gamma di caratteri specifici che concorrono a produrre risultati ottimali.

 

Per convenzione, si è scelto di suddividere le preparazioni per tematiche quali organi e apparati, anche se, in Ayurveda, uno stesso prodotto, può essere utilizzato, in diverse situazioni, e solo una consulenza specifica, può consigliare il prodotto più idoneo per quel soggetto, con la sua costituzione ed il suo squilibrio.

 

Si premette che si tratta di integratori e, pertanto possono prevenire o risolvere disequilibri nella combinazione energetica degli elementi nel corpo, ma non possono curare malattie specifiche, per le quali si rimanda al proprio medico curante.

I RIMEDI AYURVEDICI PIU VENDUTI

Vuoi ricevere una consulenza privata gratuita?

La nostra naturopata è a tua completa disposizione