"I disordini della donna incinta devono essere trattati con delle medicine e una dieta a base principalmente di sapori dolci, gradevoli al palato, rinfrescanti, piacevoli e delicati. Non si deve fare uso di emetici, purganti e di prodotti che provocano lo starnuto in quanto queste terapie portano a movimenti violenti di diverse parti del corpo ed è possibile che causino abhogata (pressione o tensione) sull’utero portando a delle conseguenze serie e indesiderabili". (Dott.Dash)

L'AYURVEDA E LE ETÀ DELLA DONNA

La donna sperimenta nel suo percorso di vita quattro importanti passaggi:

I Dosha (le tre energie vitali) influenzano e determinano ogni cosa nell'Universo, la natura, gli esseri umani, le fasi della vita.

Secondo l'Āyurveda l'infanzia è dominata da Kapha Dosha che rappresenta la fase di costruzione del corpo e della crescita, Pitta Dosha caratterizza la maturità nelle sue fasi di trasformazione e spinta realizzativa, Vata Dosha domina la terza età ben rappresentando le sue qualità di secchezza di corpo/mente, caratterizzando la fragilità ed i tipici disturbi in questa fase.
La prevalenza dei Dosha crea il gioco dinamico nel flusso della vita ed i relativi cambiamenti.
L'Āyurveda nella sua completezza ed universalità ci indica come seguire in modo semplice quelle che sono fasi di cambiamento naturali, insegna come cavalcarne le onde senza esserne sommersi, propone il corretto regime di vita; così da essere pronti nell’affrontare i problemi ed i disturbi che ognuna di queste fasi porta naturalmente in sé, senza opporvisi.
Tutto, nell’Universo scorre e fluisce seguendo un ordine naturale, tutto è cambiamento dentro e fuori di noi, occorre quindi lasciarsi trasportare e muoversi in sintonia con l’energia della Natura.
Ogni Dosha ha qualità specifiche che caratterizzano particolari squilibri: ad esempio i disturbi Vata sono quelli che portano secchezza, dolore, contrazione; i disturbi di Pitta causano bruciore ed infiammazione, i disturbi di Kapha invece gonfiore, accumulo e stasi.

 

CICLO MESTRUALE

Anche il ciclo mestruale è sotto l'influenza dei Dosha: nella fase ovulatoria, quindi di produzione dell'ovocita, è guidato da Pitta, nella fase mestruale di espulsione è guidato da Vata il principio di movimento, ed infine nella fase postmestruale di ricostruzione endomentriale è guidato da Kapha.
Durante l'età adulta entriamo in una fase caratterizzata dalla prevalenza di Pitta anche se si possono presentare disturbi legati a tutti e tre i Dosha. A Pitta sono legate tutte le sindromi infiammatorie dell'apparato urogenitale, disturbi in fase ovulatoria e la sindrome premestruale. Nella stessa fase adulta possono essere presenti disturbi di Kapha che a livello fisico si manifestano con ritenzione idrica e lo sviluppo di cisti ovariche e fibromi uterini, mentre alterazioni di Vata possono protrarre anche in questa fase le sindromi dismenorroiche.

ADOLESCENZA

La fase dell'adolescenza porta in sé il primo grande cambiamento, la bambina diventa donna, il suo corpo cambia, la sua mente cresce e con l'inizio delle mestruazioni entra in una fase evolutiva molto importante. Vata nella sua qualità tipica del movimento può essere in eccesso, difetto, bloccato o irregolare ed è responsabile dei disturbi più tipici durante l'adolescenza legati alla comparsa delle mestruazioni e a tutto il periodo di stabilizzazione che questo comporta. Le caratteristiche di Vata rendono anche ragione della sintomatologia dolorosa che questi disturbi possono portare specie in relazione alla presenza di crampi. Vata può essere alterato anche in altre fasi della vita femminile, dando origine per esempio a dismenorrea e variabilità emozionali collegate al ciclo mestruale.
 

 

MATURITÀ

Nella fase della maturità la donna sperimenta se stessa nel rapporto con gli altri ed il mondo; se c'è il matrimonio attraverso il distacco dalla famiglia d'origine e l'inizio di una nuova vita, accoglie la responsabilità del cambiamento, diventando quindi più forte e pronta a creare un nuovo nucleo.
Durante l'età adulta entriamo in una fase caratterizzata dalla prevalenza di Pitta anche se si possono presentare disturbi legati a tutti e tre i Dosha. A Pitta sono legate tutte le sindromi infiammatorie dell'apparato urogenitale, disturbi in fase ovulatoria e la sindrome premestruale. Nella stessa fase adulta possono essere presenti disturbi di Kapha che a livello fisico si manifestano con ritenzione idrica e lo sviluppo di cisti ovariche e fibromi uterini, mentre alterazioni di Vata possono protrarre anche in questa fase le sindromi dismenorroiche.

 

 

GRAVIDANZA

Nella fase della gravidanza sperimenta il più grande ed importante dei cambiamenti, ogni aspetto del suo essere ne è pienamente coinvolto: fisico, mentale, ed emotivo. Il corpo gradualmente si adatta ad accogliere la nuova vita, emozioni contrastanti quali forza e paura, grande gioia ma anche inquietudine accompagnano questo meraviglioso percorso di crescita per la madre ed il bambino in un'esperienza unica e indescrivibile.
La donna durante la gravidanza è  in una particolare condizione in cui tutti e tre i Dosha sono coinvolti nella costruzione della nuova vita, quindi l'equilibrio può essere molto instabile, ed è in questa fase che si rendono necessarie più che in altre particolari attenzioni al ritmo ed allo stile di vita, per consentire una stabilizzazione del feto ed un suo sviluppo armonioso. In questa fase è l'aspetto psicologico quello più vulnerabile, può squilibrarsi in ogni senso: con Vata aumenta l'ansia e l'emotività, con Pitta l'irritabilità e le voglie, con Kapha la tendenza alla depressione. Nell'ultima parte della gravidanza Vata aumenta preparando l'organismo all'espulsione del feto.

 

 

MENOPAUSA

Nella fase della menopausa la donna affronta nuovi cambiamenti non sempre accettati né piacevoli per il corpo e la mente. I desideri e l'umore possono cambiare e talvolta comparire depressione e malinconia.
Questo è un passaggio delicato, se affrontato con la fiducia e la consapevolezza proprie dell'accettare il cambiamento, porta ad uno stato più saggio e quieto, là dove l'esperienza di una vita accompagna la donna con serenità ed equilibrio.
 L'energia di Vata in questo periodo accentua le sue qualità di movimento e variabilità creando una situazione instabile a livello psicologico alterando l'emotività e la capacità di concentrazione, talvolta fino ad intaccare l'equilibrio di Kapha che, attraverso un appesantimento delle percezioni, può condurre a un senso di solitudine ed incomprensione sfociando nella depressione. In questo periodo Pitta è invece responsabile delle cosiddette vampate di calore ed alterazioni della circolazione. La menopausa è un periodo particolare che richiede comprensione ed adattamento. A livello fisico Vata inizia a portare con sé le sue qualità di inaridimento e fragilità, tipiche della terza età che, a livello della fisiologia femminile si manifestano particolarmente con secchezza vaginale ed osteoporosi.

 

 

I PRODOTTI PER LA DONNA

Vuoi ricevere una consulenza privata gratuita?

La nostra naturopata è a tua completa disposizione