"I cibi che accrescono la lunghezza vitale, la forza fisica, la buona salute, la felicità e la piacevolezza, saporiti, teneri, nutrienti, gradevoli sono cari a quelli che partecipano del sattva" 

(B.G. XVII.8)

ALIMENTAZIONE E 
CUCINA AYURVEDICA

Il cibo è fra i fattori più importanti per il mantenimento della salute.

Secondo l'Ayurveda il cibo sostiene la vita di tutti gli esseri, quindi il cibo è sia nutrimento che medicina.


L'alimentazione ayurvedica è essenzialmente vegetariana e considera la possibilità di consumare carne, quando vi siano condizioni di estrema necessità, per preservare la vita.


Ognuno deve innanzitutto seguire l'alimentazione idonea per pacificare il suo dosha prevalente, in modo da non creare disequilibrio nella fisiologia.

Gli antichi saggi stabilirono dieci regole per costruire una dieta sana:* 

  1. i cibi devono essere caldi e solitamente cotti.

  2. i cibi devono essere gustosi e facili da digerire

  3. la quantità di cibo da assumere deve essere adeguata al proprio fabbisogno energetico

  4. nella costruzione di un menù o un piatto, gli alimenti devono operare insieme e controbilanciarsi

  5. si assume cibo solo a stomaco vuoto

  6. i cibi vanno consumati in un ambiente tranquillo e piacevole

  7. non si dovrebbe mangiare di fretta

  8. quando si mangia concentrare la propria attenzione sul cibo

  9. quando si mangia non si parla di affari

  10. bisogna consumare cibo adatto alla propria costituzione

A. Morningstar e U. Desai, La Cucina Ayurvedica, Lego Digit /Lavis, 2017

Alimentazione Ayurvedica

CARATTERISTICHE DEL CIBO

L'Ayurveda classifica i cibi in 3 tipologie:

 

  1. SATTVA GUNA: cereali integrali, latte, ghī, frutta fresca e matura, verdure fresche coltivate biologicamente, legumi, miele e mandorle. Sono alimenti cucinati secondo le ricette ayurvediche bilanciate. Questi alimenti hanno un valore energetico vibrazionale più alto, ci forniscono quindi una energia vibrazionale più alta della nostra, mantenendoci più in salute e più sani - donano equilibrio

  2. RAJAS GUNA: alimenti stimolanti come il caffé, il té e gli alcolici, energizzanti come la cioccolata spezie, carne, cibi cucinati in modo non corretto; cibi acidi, sale, olive, yogurt, aceto. Sono vibrazionalmente bassi quindi abbassano la nostra energia e irritano il sistema nervoso e la mente - causano agitazione

  3. TAMAS GUNA: alimenti acidi, grassi, fermentati, tossici, vecchi, conservati, freddi. Fra di essi annoveriamo: carne, pesce, uova e derivati, aglio, cipolla e funghi, bevande alcooliche, tutti i tipi di tabacco, tutte le droghe. Sono ricchi di tossine che danneggiano il nostro corpo e sono portatori d’energia inerte che rendono statici sia fisicamente che mentalmente, ostacolando la concentrazione e il progresso spirituale - causano pesantezza

Come detto in precedenza, è importantissimo construire una dieta che favorisca l'equilibrio e non aggravi il dosha squilibrato.

Il gusto è la chiave per comprendere la nutrizione ayurvedica ed essere in grado di applicarla a ogni tipo di costituzione. Per caprire quali sono i sei gusti identificati dall'Ayurveda e comprendere il loro effetto sui dosha, clicca qui.

Scopri quali sono i cibi che aggravano il tuo dosha prevalente

Dosha Kapha - alimentazione
 

I PRODOTTI PIU VENDUTI

Vuoi ricevere una consulenza privata gratuita?

La nostra naturopata è a tua completa disposizione